F1, GP Monaco 2015, prove libere: Hamilton e la Mercedes volano, Ferrari prime degli umani

Hamilton-Mercedes-Mtc2-FOTOCATTAGNI.jpg

I turni di prove libere del Gp di Monaco 2015, sesto appuntamento del Mondiale di F1, hanno confermato lo strapotere di Lewis Hamilton e della Mercedes. Il britannico a bordo della sua W06, infatti, ha stampato un eccezionale 1:17.192 infliggendo più di 7 decimi al compagno di squadra Nico Rosberg, grande favorito della vigilia. Un Lewis da subito in grande confidenza con il tracciato monegasco sia in configurazione da qualifica che da gara, a testimonianza dall’ottimo stato di forma vissuto dell’inglese. Per quanto concerne le Ferrari, anche sulla pista del Principato, la conferma di essere la seconda forza del campionato e, nello stesso tempo, di un distacco sensibile dalle frecce d’argento. Il secondo e oltre rimediato da Sebastian Vettel, in terza posizione, e Kimi Raikkonen, subito dietro, testimoniano un andamento che poco è mutato da quanto già visto a Barcellona due settimane fa. Da queste prime battute infatti, le vetture di Stoccarda sembrano avere un livello di carico nettamente superiore alla concorrenza che fornisce un chiaro vantaggio in termini di trazione lungo il giro. Un fattore che, al momento, sembra essere il tallone d’Achille della Rossa di Maranello. C’è da dire che soprattutto la seconda ora e mezza di libere è stata influenzata dalla pioggia che ha congelato la situazione a 30 minuti dal termine delle prove, pertanto in ottica di durata si è visto relativamente poco. In un contesto di così difficile lettura, molto bene il team Toro Rosso che con Carlos Sainz e Max Verstappen ha centrato il sesto e settimo crono. Buon per il morale, infine, l’ottavo tempo di Fernando Alonso con la Mclaren a testimonianza che la classe dello spagnolo c’è sempre, soprattutto su un circuito dalle caratteristiche particolari come Montecarlo. Per l’arrivo della perturbazione descritta, nessuna squadra ha potuto sperimentare la copertura “super-soft” portata dalla Pirelli che potrebbe rappresentare una variabile determinante.

 

Ordine dei tempi:

Pos Pilota Scuderia

Tempo

Distacco

Giri

1

Lewis Hamilton Mercedes

1:17.192

13

2

Nico Rosberg Mercedes

1:17.932

0.740

17

3

Sebastian Vettel Ferrari

1:18.295

1.103

15

4

Kimi Raikkonen Ferrari

1:18.543

1.351

16

5

Daniil Kvyat Red Bull-Renault

1:18.548

1.356

17

6

Carlos Sainz Toro Rosso-Renault

1:18.659

1.467

15

7

Max Verstappen Toro Rosso-Renault

1:18.782

1.590

13

8

Fernando Alonso McLaren-Honda

1:18.906

1.714

19

9

Nico Hulkenberg Force India-Mercedes

1:19.151

1.959

13

10

Romain Grosjean Lotus-Mercedes

1:19.266

2.074

14

11

Sergio Perez Force India-Mercedes

1:19.300

2.108

14

12

Felipe Massa Williams-Mercedes

1:19.560

2.368

16

13

Valtteri Bottas Williams-Mercedes

1:19.566

2.374

15

14

Pastor Maldonado Lotus-Mercedes

1:19.577

2.385

14

15

Jenson Button McLaren-Honda

1:19.606

2.414

15

16

Daniel Ricciardo Red Bull-Renault

1:19.639

2.447

14

17

Felipe Nasr Sauber-Ferrari

1:20.263

3.071

11

18

Roberto Merhi Manor-Ferrari

1:22.017

4.825

10

19

Will Stevens Manor-Ferrari

1:22.943

5.751

14

20

Marcus Ericsson Sauber-Ferrari

No Time

0

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top