Equitazione: Farrington vince ad Amburgo per il Global Champions Tour

Equitazione-salto-Kent-Farrington-New-York-Social-Diary.jpg

Mai sul podio in una prova del Global Champions Tour, il trentaquattrenne statunitense Kent Farrington ha colmato quest’oggi questo vuoto andando a vincere la tappa tedesca di Amburgo in sella a Voyeur. Il cavaliere della Florida ha conquistato il successo al jump-off in 48″97, battendo così il padrone di casa Philipp Weishaupt su Chico (49″22) e lo svedese Rolf-Göran Bengtsson su Casall Ask (50″11).

Settima nella gara odierna, l’amazzone portoghese Luciana Diniz ha conquistato la vetta della classifica generale davanti all’elvetico Pius Schwizer, quindicesimo nella competizione teutonica. Solamente ventottesimo, il britannico Scott Brash scivola così al terzo posto del Global Champions Tour 2015, davanti proprio a Kent Farrington.

CLASSIFICA GLOBAL CHAMPIONS TOUR 2015
1 Luciana Diniz POR 125
2 Pius Schwizer SUI 110
3 Scott Brash GBR 105
4 Kent Farrington USA 92
5 Hans-Dieter Dreher GER 90
6 Henrik von Eckermann SWE 85
7 Christian Ahlmann GER 82
8 Bassem Hassan Mohammed QAT 66
9 Pieter Devos BEL 64
10 Rolf-Göran Bengtsson SWE 62

Al CSIO cinque stelle di La Baule, in Francia, la prova più importante di oggi è andata all’irlandese Bertram Allen su Wild Thing L (4/141″23) davanti al britannico William Whitaker su Glenavadra Brilliant (157″07) ed allo svizzero Steve Guerdat su Nasa (4/163″30). Una delle gare odierne ha premiato anche il padrone di casa Patrice Delaveau su Carinjo Hdc (41″88), che ha preceduto l’irlandese Clan O’Connor su Quidam’S Cherie (41″95) e lo svedese Alexander Zetterman su Flecu (42″45). Una vittoria è andata anche all’amazzone brasiliana Karina Johannpeter su Ruswil (49″84) davanti a Zetterman, questa volta con Zidane (50″45), ed al colombiano Rene López su Big Brother (51″79).

I successi italiani sono arrivati dal CSIO tre stelle di Odense, in Danimarca, dove Emanuele Bianchi e Zycalin W hanno trionfato nella prova qualificativa al Grand Prix di domani (31″05), battendo la svedese Petronella Andresson su Quenndal de Lojou H D C (32″18) ed il tedesco Jörg Naeve su Contana (32″80). Giampiero Garofalo ha invece vinto la prova degli Young Rider in sella a Stolberg Della Verdina (63″46), precedendo in classifica il padrone di casa Sören Möller Nielsen su Laramy Ask (68″52) e la svizzera Fanny Queloz su Equilibre du Tilleul (70″56).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top