Calcio, Europa League: Napoli in Ucraina contro tutto e tutti

logo-uefa-europa-league.jpg

Non è un momento facile in casa Napoli. Non è stata una stagione facile, a dir la verità: una squadra costruita per la Champions che esce ai preliminari contro l’Athletic Bilbao, la partenza a rilento in campionato, la gioia della Supercoppa Italiana vinta contro la Juventus subito offuscata dai tanti punti persi in Serie A, la difficile lotta per il terzo posto e – ora – le polemiche di Benitez e una semifinale di ritorno di Europa League da affrontare con la mente tutt’altro che sgombra.

La testa deve comunque rimanere concentrata sul campo, almeno per i novanta minuti di questa sera, perché sarebbe incredibile uscire di scena contro il Dnipro dopo aver dominato la gara d’andata e aver subito il pareggio in netto fuorigioco. Il risultato del San Paolo concede un piccolo vantaggio momentaneo agli ucraini, apparsi comunque nettamente inferiori rispetto ai partenopei giovedì scorso. Solo le parate del portiere rivale hanno infatti negato a Higuain la gioia del gol: ora bisogna riprendere quanto di buono mostrato fino al 75′ dell’andata e chiudere i conti per una finale che, dopo l’impresa della Juventus in Champions, trasformerebbe da straordinaria a storica la stagione del calcio italiano nell’epoca recente.

Il Napoli si è tuttavia dimostrato in più occasioni squadra da trasferta – l’1-4 di Wolfsburg lo conferma – e ha tutte le carte in regola per farcela. E’ invece chiamata al miracolo la Fiorentina, oltremodo punita a Siviglia dai campioni in carica. Il 3-0 è quasi impossibile da ribaltare e aumentano i rimpianti per gli errori sottoporta e i calci di rigore non assegnati. Il Franchi proverà a guidare verso la rimonta, ma la squadra di Montella non vive il suo momento migliore e qualcosa sembra essersi rotto dopo lo 0-3 casalingo del ritorno di Coppa Italia subito per opera della Juventus.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Lascia un commento

Top