Beach volley, Wevza 2015, Barcellona. Italia: oro e due argenti. Caminati/Rossi in trionfo

podio-barcellona-31.5.2015.jpg

Oro e doppio argento per l’Italia nel torneo Wevza (zonale Cev) di Barcellona. Prosegue il momento magico del beach volley azzurro che porta a casa il successo trionfale di Marco Caminati (incredibile il suo ruolino di marcia in questo avvio di stagione con 17 vittorie su altrettante gare giocate tra Continental Cup, World Tour e Wevza) ed Enrico Rossi, alla prima vittoria assieme fuori dai confini italiani. Rossi/Caminati hanno battuto in finale Cecchini/Martino che conquistano così un buon secondo posto, mentre il secondo argento porta la firma di Giombini/Toti: un buon viatico per la coppia che rappresenterà l’Italia ai Giochi Europei di Baku anche se in finale è arrivata una pesante sconfitta contro le olandesi, vere e proprie bestie nere in settimana dei colori azzurri, da Mosca a Barcellona.

Rossi/Caminati hanno concluso il loro torneo senza cedere neppure un set: troppo superiori gli azzurri allenati da Marco Palottelli, in questo momento, rispetto a tutte le altre coppie iscritte al torneo. In semifinale i romagnoli hanno sconfitto 2-0 (21-19, 21-13) gli spagnoli Tomás/Menéndez, mentre in finale sono riusciti a vincere nettamente il derby azzurro contro Cecchini/Martino, sconfitti 2-0 (21-17, 21-8). Cecchini/Martino in semifinale avevano battuto 2-1 (21-16, 22-24, 15-10) i francesi Salvetti/Daguerre, poi terzi grazie al 2-1 inflitto nella finale per il bronzo agli spagnoli Tomás/Menéndez.

Secondo posto per Giombini/Toti che ottengono un risultato di tutto rispetto perdendo però piuttosto nettamente in finale dalle favorite olandesi Van Gestel/Van der Vlist (anche loro protagoniste del torneo di Baku) al termine di una partita a senso unico: 2-0 (21-11, 21-10). Bronzo solo sfiorato da Greta Cicolari e Margherita Bianchin che, dopo aver perso 2-0 (21-14, 21-17) la semifinale con Van Gestel/Van der Vlist, sono uscite sconfitte 2-0 (21-15, 21-8) contro le francesi Longuet/Jupiter nella finale per il terzo posto.

Lascia un commento

Top