Basket Serie A, Playoff 2015: la prima di Brindisi, Venezia batte ancora Cantù

basket-reggio-emilia-brindisi-fb-enel-basket-brindisi.jpg

L’Umana Venezia si porta 2-0 nella serie contro l’Acqua Vitasnella Cantù dopo aver vinto gara 2 per 77-72. Partita che ha visto la squadra di coach Recalcati in pieno controllo per tre quarti, con anche un vantaggio di venticinque punti prima dell’ultima sirena. Negli ultimi dieci minuti Cantù trascinata da Johnson-Odom (25 punti alla fine) e soprattutto da Feldeine (18 punti dei suoi 24 in solo questo parziale) ha provato una rimonta incredibile, costruendo un parziale di 34-14 che ha portato gli ospiti fino al -5 finale.
Venezia ha in Goss il migliore con 13 punti, ma in doppia cifra ci sono anche Stone e Viggiano. Una prova comunque di squadra per l’Umana, che ora è ad una sola vittoria dalla semifinale, mentre Cantù è ormai con le spalle al muro e dovrà vincere prima le due partite in casa per poi tornare nuovamente al Taliercio per gara 5.

Questo il tabellino della partita:

UMANA VENEZIA – ACQUA VITASNELLA CANTU’ 77-72 (18-14; 42-23; 63-38; 77-72)

VENEZIA: Stone 11, Peric 7, Goss 13, Jackson 9, Ruzzier, Ress 9, Ortner 8, Nelson, Aradori 6, Viggiano 11, Ceron, Dulkys 3

CANTU‘: Johnson-Odom 25, Feldeine 24, Awudu 1, Bloise, Maspero, Jones, Shermadini 3, Buva 2, Gentile 2, Williams 4, World Peace 11

 

Pronto riscatto della Enel Brindisi, che dopo aver perso in maniera incredibile gara 1, riesce a sbancare il PalaBigi per 74-71 per la prima storica vittoria della società pugliese nei playoff.
Per Reggio Emilia è la sola seconda sconfitta stagionale
in casa in campionato e l’ultimo ko risaliva addirittura alla prima giornata, quando venne superata dalla Vanoli Cremona.
Partita molto equilibrata con le due squadre che si sono scambiate più volte la testa della gara nei primi trenta minuti. Sotto di sei prima dell’ultima sirena, l’Enel trova l’allungo decisivo nel finale dell’ultimo quarto grazie alla bomba di James e ai canestri di Jacob Pullen, top scorer dei suoi con 14 punti. Brindisi arriva sulla doppia cifra di vantaggio e alla fine resiste alla pazzesca rimonta di Reggio Emilia, firmata Polonara e Lavrinovic, che riportano sul -3 la Grissin Bon. Lo 0/2 ai liberi di Cournooh regala un’ultima disperata occasione a Reggio, ma il tiro da oltre centrocampo di Della Valle non tocca nemmeno il ferro. Da sottolineare comunque per la squadra di coach Menetti la prova di Achille Polonara, che sfiora la doppia doppia con 24 punti e 9 rimbalzi.
Brindisi ribalta il fattore campo ed ora sogna di conquistare in casa la prima semifinale playoff della sua storia.

Questo il tabellino della partita:

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – ENEL BRINDISI 71-74 (13-12; 28-31; 49-43; 71-74)

REGGIO EMILIA: Mussini 2, Chikoko, Polonara 24, Lavrinovic 19, Della Valle 5, Pini, Kaukenas 8, Cervi, Silins 1, Diener 4, Cinciarini 8.

BRINDISI: Pullen 14, Harper 11, James 13, Bulleri, Cournooh 10, Di Salvatore, Denmon, Morciano, Zerini, Turner 10, Mays 14, Eric 2

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto da pagina FB della Enel Basket Brindisi

Lascia un commento

Top