Volley, SuperLega – Playoff scudetto: crolla Macerata, Latina fa festa! Modena vince il derby

Latina-Macerata-SuperLega.jpg

Dal PalaCivitanova arriva subito la grande sorpresa di questo inizio dei playoff. Latina sovverte il fattore campo e rifila ai Campioni d’Italia un secco 3-1 che rischia di costare caro. I pontini, settimana prossima, avranno la possibilità di chiudere la serie davanti al pubblico amico ed eliminare Macerata dalla corsa scudetto.

I cucinieri sono la brutta copia di se stessi, molli in campo dopo aver vinto il primo parziale, incapaci di reagire all’onda d’urto degli avversari, in vera giornata di grazia. Latina aveva espugnato il mitico Fontescodella, imbattuto da due anni, nel girone d’andata ma questa impresa può valere molto, molto di più.

Giuliani inserisce titolare il grande Fox Fei, in diagonale con Ricardinho. La sintonia tra il palleggiatore brasiliano, già Campione Olimpico e Mondiale, e l’opposto italiano funziona solo nel primo set. Il coach dei marchigiani è così costretto a buttar dentro Monopoli in cabina di regia e a far giocare anche Paparoni come libero, mentre Kurek è totalmente fuori partita e sbaglia palloni su palloni.

Latina, già dichiarata mina vagante in questi playoff e reduce da un’eccellente regular season chiusa in sesta posizione, sfrutta al meglio gli errori degli avversari e soprattutto gestisce al meglio il suo grande potenziale offensivo, accompagnato da un ottimo lavoro in fase difensiva.

Dinamitardi i soliti Sasha Starovic (top scorer, 19 punti), Tine Urnaut (15), il ritrovato Skrimov (16) e Van De Voorde (3 muri). Macerata ha sì risposto con i 20 punti di Fei e i 10 di Parodi, ma è affondata con la pessima prestazione di Kurek, con la mancanza dei muri dei suoi centrali, con la poca freschezza di Sabbi (non titolare) e Kovar quando sono subentrati, pagando la gestione poco efficace di Ricardo che deve ancora trovare il vero ritmo partita da campionato italiano.

 

Modena rispetta invece il pronostico della vigilia e vince gara1 del derby con Ravenna. La seconda classificata in regular season soffre in avvio di partita e perde il primo set. I canarini poi si distendono ottimamente e dominano gli altri parziali, trascinati dallo scatenato Luca Vettori (19 punti, 3 aces, probabilmente la miglior partita dell’intera stagione) e dai muri di Verhees (6). Bruninho è ispiratissimo in cabina di regia e, oltre a insistere sull’opposto come quasi mai fatto nei mesi precedenti, fa affidamento sul solito impeccabile Ngapeth (18 punti). Ravenna crolla alla distanza, con Zanatta e Cebulj che non riescono più a dare il loro apporto dopo un eccellente primo set. Domenica prossima gara2 con Modena che, in caso di vittoria, volerebbe in semifinale.

 

Ieri sera Verona aveva sovvertito il fattore campo, sconfiggendo Perugia a domicilio (clicca qui per la cronaca dell’incontro).

Ora manca solo una partita per completare il quadro delle gara1 dei quarti di finale. Trento, dopo aver perso la Finale di Coppa CEV ieri pomeriggio contro la Dinamo Mosca, scenderà in campo mercoledì per sfidare Molfetta nell’incontro sulla carta più scontato (prima contro ottava della regular season).

 

Di seguito i risultati dettagliati delle gara1 dei quarti di finale e il tabellone completo dei playoff scudetto:

Sir Safety Perugia vs Calzedonia Verona      2-3 (18-25; 25-21; 16-25; 25-21; 12-15)

Parmareggio Modena vs CMC Ravenna     3-1 (18-25; 25-13; 25-20; 25-13)

Cucine Lube Banca Marche Treia vs Top Volley Latina     1-3 (25-21; 19-25; 17-25; 19-25)

Energy T.I. Diatec Trentino vs Exprivia Neldiritto Molfetta      mercoledì 15 aprile, ore 20.30

 

PLAYOFF SCUDETTO – QUARTI DI FINALE (al meglio delle 3):

[1] Trento vs [8] Molfetta    0-0

[4] Perugia vs [5] Verona     0-1

[2] Modena vs [7] Ravenna     1-0

[3] Macerata vs [6] Latina     0-1

 

(foto Legavolley)

Lascia un commento

Top