Volley, Italiani all’estero – La Champions è azzurra! Travica Finale, Zaytsev fuori male. Impresa Anastasi

1381630_573454902689665_443697006_n.jpg

Vediamo come sono andati gli italiani impegnati all’estero nell’ultimo weekend di volley giocato.

La grande notizia del weekend è naturalmente la vittoria della Champions League da parte dell’Eczacibasi Istanbul di Giovanni Caprara. Il coach emiliano ha realizzato un’altra autentica impresa della sua magnifica carriera da coach, portando il club turco sul tetto d’Europa per la prima volta nella sua storia. In semifinale stravinto a sorpresa il derby contro il ben più blasonato e attrezzato VakifBank Istanbul di Guidetti, poi nell’atto conclusivo dominata l’Unendo Yamamay Busto Arsizio.

 

Il Belogorie Belgorod è la prima finalista del campionato russo. Dragan Travica e compagni espugnano il campo del Surgut con un secco 3-0 e chiudono la serie di semifinale per 3-0. Il palleggiatore azzurro imbecca bene Bakun (20 punti) e garantisce le alte percentuali in attacco di Muserskiy (64%) e Krasikov (67%).

I Campioni del Mondo sfideranno lo Zenit Kazan Campione d’Europa, per una lotta scudetto che si preannuncia intensa e appassionante. Lo Zenit non ha infatti avuto problemi a demolire la Dinamo Mosca in gara3, chiudendo la serie per 3-0. Ivan Zaytsev è tornato titolare, ma è stato subito sostituito nel primo set a causa di un deludente 20% in attacco. Leon ammazza le speranze della squadra della capitale che ora si concentrerà sulla Finale di Coppa CEV: l’andata è già in programma questa sera a Trento.

Fermo invece il campionato russo femminile. Le semifinali playoff sono già decise: la Dinamo Kazan di Antonella Del Core sfiderà l’Odintsovo; dall’altra parte del tabellone Dinamo Mosca vs Ekaterinburg.

 

Il Lotos Trefl Gdansk di Anastasi concretizza l’impresa! Davanti agli 8000 spettatore dell’Arena di Danzica, la squadra dell’ex CT della Nazionale sconfigge il favorito PGE Skra Belchatow per 3-2 nella gara4 di semifinale, vince la serie per 3-1, elimina i Campioni di Polonia e vola a giocarsi lo scudetto! Il 15 aprile partirà la serie di finale contro l’Asseco Resovia Rzeszow.

È il trionfo di Falaschi, dell’esagerato Troy (26 punti), di Schwarz, Mika, Gawryzewski, Grzyb e Gacek, di una squadra che ha sbalordito durante tutta la stagione e che non era accreditata per arrivare fino a questo punto.

Sempre in Polonia, ma sul fronte femminile, il campionato è fermo: le semifinali playoff inizieranno settimana prossima (Police vs Wroclaw; Sopot vs Muszyna). Nel frattempo il Chemik Police di Cuccarini ha concluso al quarto posto la Champions League, la cui Final Four è stata da loro organizzata a Stettino. Il Sopot di Micelli si prepara invece alla Finale di Coppa CEV che si disputerà proprio durante questa settimana.

 

In Turchia fermo il campionato femminile visti gli impegni di Champions League (devono iniziare i quarti di finale). Partiti invece i playoff maschili. L’Halbank Ankara di Lorenzo Bernardi ha passato i quarti di finale (doppio 3-1 sul Besiktas) e si è qualificato al girone finale che assegnerà lo scudetto. Le tre avversarie, però, sono ancora decidere perché le altre tre sfide di quarti di finale sono sull’1-1.

In Azerbaijan la Lokomotiv Baku di Arrighetti e Rosso, dopo aver vinto gara1 di semifinale playoff, ha perso 3-0 gara2 contro l’Azeryol e ora dovrà giocarsi la bella per accedere alla Finale scudetto, a cui si è già qualificato il Rabita Baku (2-0 all’Azerrail).

Voliamo in Francia dove si è conclusa la regular season. Il Lione allenato da Prandi ha sconfitto il Tolosa di Saitta (3-1) e si prende il terzo posto finale a un solo punto dalla primatista Cannes e dal Parigi secondo, mentre il Tolosa è settimo. Il Beauvais guidato da Medei ha perso 3-1 contro il Tours di uno scatenato Antonov (19 punti, 70% in attacco): rispettivamente ottavo e quarto. La griglia dei playoff: Cannes vs Beauvais; Parigi vs Tolosa; Lione vs Ajaccio; Tours vs Sète.

Oltralpe è terminata anche la regular season femminile. Il Le Cannet della colonia italiana perde l’ultima partita contro il Venelles (3-1) ma la sconfitta è ininfluente: il club di Zambelli, Vallicelli, Zago era già sicuro del secondo posto in classifica e sfiderà il Venelles ai quarti di finale dei playoff.

Tutto fermo in Spagna dove l’Almeria di Molducci, vincitore della regular season, è in attesa di iniziare la serie di semifinale playoff contro l’Ibiza. In Svizzera il Lugano allenato da Mario Motta ha perso la gara1 di finale scudetto contro il Losanna.

Lascia un commento

Top