Volley, Italia all’estero – Zaytsev, trionfo d’Europa; Coppa di Turchia azzurra; riposi verso i playoff

Italia-Iran-World-League-Ivan-Zaytsev.jpg

Vediamo come si sono comportati gli italiani all’estero nell’ultimo weekend di volley giocato.

 

Le Coppe Europee hanno sorriso in parte ai nostri colori, dopo un’esaltante Champions League femminile.

La Dinamo Mosca di Ivan Zaytsev ha conquistato la Coppa CEV maschile. Il club russo ha perso in casa la Finale di ritorno per 3-1 (all’andata successo per 3-1) ed è stata trascinata al golden set da una straordinaria Trento. Lo squadrone della capitale ha però controllato agevolmente il parziale ed ha alzato al cielo la Coppa. Lo Zar ha giocato titolare solo il quarto set, subentrando nel secondo e nel terzo: per lui 2 punti, al termine di una stagione sofferta a causa di diversi problemi fisici.

Il Sopot di Micelli va vicino all’impresa. Vince in casa per 3-1 il ritorno della Finale di Coppa CEV femminile, ribalta la sconfitta per 3-0 dell’andata, trascina la Dinamo Krasnodar al golden set ma purtroppo si spegne sul più bello. Le polacche erano sotto per 4-10 nel parziale decisivo, hanno recuperato fino al 10-11 poi lo show finale di Kosheleva ha chiuso la contesa in favore del club russo.

 

Ad Ankara il Fenerbahce Istanbul di Marcello Abbondanza ha vinto la Coppa di Turchia femminile! Kim Yeon-Koung, strepitosa autrice di 35 punti in finale, ha trascinato le compagne alla vittoria per 3-2 sul favorito VakifBank Istanbul di Guidetti. Fanno festa anche Lucia Bosetti e Leo Lo Bianco, mentre il Vakif (Costagrande ancora out per il limite delle straniere) manca un altro obiettivo stagionale dopo aver perso la semifinale di Champions League contro l’Eczacibasi.

Il Vakifbank aveva sconfitto in semifinale il Galatasaray Istanbul con un 3-2 molto sofferto. Le ragazze di Barbolini hanno tenuto testa alla vincitrice della regular season, grazie alla bella partita di Caterina Bosetti (15 punti, 40% in attacco, 1 muro, 57% di ricezione positiva) e ai 18 punti della solita scatenata Nadia Centoni.

Il Fenerbahce aveva sconfitto in semifinale l’Eczacibasi VitrA Istanbul con un secco 3-0. A sorpresa le fresche Campionesse d’Europa di coach Caprara sono crollate sotto i colpi di Kim Yeon (21), Lucia Bosetti (8) e Leo Lo Bianco.

 

L’Halkbank Ankara di Lorenzo Bernardi inizierà il prossimo fine settimana la propria rincorsa verso lo scudetto turco maschile. A Mersin, infatti, si disputerà la prima delle due Pool che assegneranno il titolo. Oltre all’Halkbank giocheranno anche il Galatasaray FXTCR Istanbul, l’Arkas Spor Izmir e lo Ziraat Bankasi Ankara. La seconda e ultima Pool è in programma il weekend del 25 aprile ad Adana. Si giocheranno due classici gironi “tutti contro tutti”: la squadra che avrà totalizzato il maggior numero di punti si laureerà Campione di Turchia.

 

In Polonia c’è grande attesa per la Finale scudetto che inizierà in settimana. Il Gdansk di Anastasi, al termine di una stagione sorprendente e oltre le più rosee aspettative, sfiderà il favorito Asseco Resovia Rzeszow.

Nel frattempo si sono disputate le gare di andata delle altre finali: l’Olsztyn di Gardini ha perso 3-1 contro il Radom per il nono posto; il Bedzin di Santilli ha sconfitto 3-0 il Kielce per l’undicesimo posto.

Sempre in Polonia, ma al femminile, si sono disputate gara1 e gara2 della prima semifinale playoff (al meglio delle 5). Il Chemik Police di Cuccarini, dopo il quarto posto in Champions League e dopo aver perso la Finale della Coppa Nazionale, crolla clamorosamente in casa per 3-2 contro il Wroclaw ma poi si rifà nel secondo match: 3-0, la serie è in parità 1-1.

Tutto fermo anche in Russia in attesa della Finale scudetto che inizierà il 22 aprile (al meglio delle 5). Il Belogorie Belgorod di Dragan Travica sfiderà lo Zenit Kazan: Campioni del Mondo contro Campioni d’Europa, all’insegna del grande spettacolo. Il torneo russo femminile è invece fermo alle semifinali, che devono ancora iniziare: in settimana ripartirà la rincorsa della Dinamo Kazan di Antonella Del Core, vincitrice della regular season.

 

Niente da fare per la Lokomotiv Baku di Arrighetti (7 punti) e Rosso (a riposo causa infortunio patito in semifinale. Il club della centrale azzurra ha perso la Finale scudetto con il superfavorito Rabita Baku: dopo il 3-1 di gara1, le Campionesse dell’Azerbaijan replicano il risultato in gara2 e conquistano l’ottavo scudetto consecutivo.

Voliamo in Francia dove si è giocata la gara1 dei quarti di finale playoff (al meglio delle 3). Il Tolosa di Davide Saitta (2 punti) ha perso 3-0 sul campo del Parigi; il Beauvais allenato da Medei conduceva per 2-1 sul campo del Cannes ma poi ha perso per 3-2; il Lione del Professor Prandi ha demolito 3-0 l’Ajaccio; il Tours di un ottimo Oleg Antonov (17 punti) si è sbarazzato del Sète per 3-1.

Sempre oltralpe, ma al femminile, è arrivata la sorprendente sconfitta del Le Cannet, secondo al termine della regular season, nella gara1 dei quarti di finale playoff (si gioca al meglio delle 3). La colonia azzurra (coach Marchesi miglior allenatore di Francia, Zago, Zambelli e Vallicelli) ha ceduto 3-2 in casa contro il Venelles. Sugli altri campi confermati i pronostici: Cannes batte Istres 3-0; Nantes sconfigge Beziers 3-1; Paris Saint-Cloud sbriga la pratica Mulhouse 3-0.

L’Almeria di Molducci ha sconfitto l’Ibiza in gara1 e gara2 delle semifinali playoff e ora è a un solo successo dalla Finale scudetto del campionato spagnolo maschile. Dall’altra parte del tabellone nessun problema anche per il Teruel, unica squadra capace di sconfiggere l’Almeria in questa stagione, che surclassa il San Josè.

Il Lugano allenato da Motta ha perso gara3 della Finale scudetto in Svizzera. Il Losanna ha infatti vinto 3-2 in trasferta e ora conduce la serie per 2-1 (al meglio delle 5).

Lascia un commento

Top