Volley, Coppa CEV – Rimontone di Trento, ma il golden set è amaro. Trionfo Mosca di Zaytsev

Diatec-Trentino-SuperLega.jpg

Trento sogna, si illude, intravede la Coppa CEV. Poi la magia si interrompe e il trofeo scappa via. I dolomitici sconfiggono la Dinamo Mosca in trasferta per 3-1 (25-27; 25-19; 25-17; 26-24) nella Finale di ritorno della seconda competizione continentale, ribaltano la sconfitta per 3-1 dell’andata e si conquistano così il diritto di disputare il golden set di spareggio. Tutto in un parziale per assegnare la Coppa.

I russi sfruttano il fattore casalingo e, al termine di un quarto d’ora davvero thrilling, trionfano per 15-12. La Coppa CEV vola verso Mosca e così la Russia conquista anche questo trofeo dopo la Champions League alzata al cielo dallo Zenit Kazan due settimane fa.

 

Un immenso applauso ai ragazzi di Stoytchev che hanno avuto il coraggio di intavolare un rimontone epico. Persa l’andata, perso il primo set del ritorno, sembrava ormai tutto perduto e invece i gialloblu non hanno mollato il colpo, credendo nell’impresa fino in fondo. È mancato solo quel tocco di cinismo nel momento topico dell’incontro per mantenere l’imbattibilità delle Finali Europee: dopo aver conquistato tre Champions League consecutive (2008-2010), Trento perde il suo primo atto conclusivo.

 

Non sono bastati i 10 muri (!) di uno scatenato Birarelli, i 23 punti di Filippo Lanza, la grande prova difensiva di Kaziyski (73% in ricezione, 18 punti, 3 aces). Trento non può arricchire la propria bacheca, superata sul filo di lana dallo squadrone di Marichev: 27 punti di Kruglov (5 muri), 25 segnature di Biryukov, mentre Ivan Zaytsev ha giocato titolare solo il quarto parziale (subentrato nel secondo e terzo set) mettendo a segno solo 2 punti.

Ora Trento si concentrerà sui playoff, partendo dal primo posto in regular season. La Dinamo Mosca, invece, sarà impegnata nella Finale per il terzo posto del campionato russo.

Lascia un commento

Top