Scherma, Mondiali cadetti e giovani 2015: tris di medaglie per l’Italia!

Serena-Rossini-scherma-under-17-foto-federscherma-augusto-bizzi.jpg

Si sblocca il settore maschile e l’Italia della scherma vola. Pur senza ancora la medaglia più ambita – quella del metallo più prestigioso, l’oro – gli azzurrini salgono a quota cinque nel medagliere dei Mondiali cadetti e giovani 2015 di Tashkent, capitale dell’Uzbekistan. 

Nel fioretto femminile under 17 Serena Rossini si ferma ad una sola stoccata dal trionfo: è argento dopo il ko per 14-15 in finale contro la tedesca Leonie Ebert. “Credevo nelle potenzialità di Serena Rossini e questo argento ne è una conferma – il commento rilasciato al sito della Federscherma dal ct azzurro Andrea Cipressa -. C’è sicuramente il rammarico, ma a mente fredda questo argento assumerà una valenza diversa”. Terze Yusova (Russia) e Binder (Usa).

La prima gioia dei cadetti è doppia. Matteo Neri ed Alberto Arpino sono medaglia di bronzo nella sciabola maschile: Neri cede al sudcoreano Dongju Kim per 11-15, Arpino si inchina 6-15 al russo Konstantin Lokhanov. Alla fine a vincere è Kim (15-14), ma per l’Italia arrivano comunque i primi podi della rassegna iridata che continua domani con le prove a squadre, storiche miniere di grandi risultati. Sono molto soddisfatto della prova offerta oggi dai ragazzi – ha dichiarato il ct Giovanni Sirovich -. Il Campionato del Mondo Cadetti è il primo passo di un lungo percorso che, mi auguro, vedrà loro protagonisti”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Augusto Bizzi/Federscherma

Lascia un commento

Top