Parigi-Roubaix 2015: da Wiggins a Greipel, ecco gli outsider

griepl.jpg

Al netto dei quattro favoriti (clicca qui per l’analisi) che proveranno a sfruttare le contestuali assenze di Tom Boonen e Fabian Cancellara, molti altri atleti possono ambire a primeggiare sul traguardo della Parigi-Roubaix 2015, per una vittoria che proietta nella storia scritta su quegli infernali tratti in pavè.

Partiamo da…Bradley Wiggins. Si dovesse la sua recente forma, andrebbe escluso dai pretendenti: al Fiandre è caduto e non ha più recuperato le prime posizioni. Tuttavia, com’è noto, questo è il suo unico, vero obiettivo stagionale: e la peculiarità del britannico è sempre stata quella di riuscire a centrare appieno ogni traguardo che si era preposto. In casa Sky si potrebbe puntare anche su Geraint Thomas, oltretutto già ben piazzato un anno fa da queste parti: probabilmente, qualora Wiggins non dovesse stare troppo bene, sarà lui l’arma della corazzata nerazzurra.

Corridore da classiche come pochi altri, Stijn Devolder guiderà la Trek. Alla Roubaix non hai brillato come nelle Fiandre, vantando al massimo un settimo posto nel 2008: in assenza di Cancellara, la squadra lussemburghese correrà per lui. Chi invece ha già sfiorato e accarezzato il trionfo nell’inferno del pavè è senza dubbio Sep Vanmarcke: un secondo e un quarto posto negli ultimi due anni lo proiettano appena dietro i favoritissimi nella nostra ipotetica griglia di partenza, sebbene non abbia ancora vinto una grande classica. Sempre in casa Lotto, ecco però l’ultimo nome del nostre elenco, quello di André Greipel. Certamente il possente velocista tedesco non ha mai fatto troppo bene nelle corse del Nord, tuttavia al Fiandre ha dato l’impressione di avere una gamba guizzante, facendosi vedere spesso davanti nei muri in favore dei compagni, che pure non hanno concretizzato il suo invitante lavoro. La Roubaix è meno dura dal punto di vista altimetrico rispetto alla corsa fiamminga, e questo rappresenta senz’altro un punto a suo favore: il pavè, però, gioca brutti scherzi. Vedremo come reagirà questo atleta che è nel pieno della sua maturità agonistica.

foto: profilo Twitter Volta ao Algarve

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top