Nuoto, Assoluti Riccione 2015: Panziera a Kazan con il personale, passo indietro Bianchi

Margherita-Panziera-nuoto-foto-da-swimming-channel-fb.jpg

Margherita Panziera accetta l’investitura di Federica Pellegrini, ringrazia e timbra il nuovo primato personale nei 200 dorso agli Assoluti 2015 di Riccione. La 20enne veneta, che da qualche tempo ha cambiato la sua vita agonistica passando al Circolo Canottiere Anieni e alle doppie sedute quotidiane, sta prendendo confidenza gara dopo gara delle proprie possibilità. Che al momento parlano di un 2’09”63 che vale il pass per i Mondiali di Kazan. Al secondo posto, con tanto di record italiano juniores, la classe 2000 Giulia Ramatelli (2’11”95). Terza Carlotta Zofkova (2’12”81).

Manca la qualificazione ufficiale, ma non dovrebbe incontrare ostacoli a ottenerla anche grazie al 58”19 delle batterie, Ilaria Bianchi nei 100 farfalla. 58”26 per l’emiliana, che non nasconde tutta la propria delusione per il leggero passo indietro al momento decisivo. Elena Di Liddo è seconda in 59”44, Claudia Tarzia terza in 59”48. A pochi centesimi dalla Russia anche Luca Mencarini, campione del mondo in carica giovanile dei 200 dorso. Per l’azzurro, classe 1995, personal best in 1’57”45 grazie alla rimonta nell’ultima vasca a scapito di Christopher Ciccarese, che passa in 56”69 e poi crolla toccando in 1’58”63. Terzo il neo primatista dei 100, Simone Sabbioni, con il tempo di 1’58”78 in quella che comunque non è la sua specialità preferita.

Dopo gli 800 stile libero, Gregorio Paltrinieri continua a testare al forma – senza particolari ambizioni – in vista dei 1500 sl di domani. Il fuoriclasse di Carpi doma i 400, anche grazie all’assenza di Andrea Mitchell D’Arrigo a causa di un virus, con il crono di 3’49”30. Gli altri ori di giornata vanno a Piero Codia nei 50 farfalla (23”72) e Stefania Pirozzi nei 400 misti (4’39”45), ma senza biglietto per Kazan. Biglietto che invece sembra potersi meritare Luca Dotto per la 4×100 sl, con un buon 48”4 lanciato subito “oscurato” dal 47”34 di un super Marco Orsi per il 3’18”20 delle Fiamme Oro Roma. Nella 4×200 sl, un’insolita Federica Pellegrini in prima frazione tocca in 1’56”88 con passaggio a 56”62.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Swimming Channel

Tag

Lascia un commento

Top