Nuoto: 18 azzurri ai Mondiali di Kazan. Chi c’è e chi manca: il punto sulle qualificazioni

4x50-mista-mista-italia-doha-2014-nuoto-foto-pagina-facebook-fin-credit-dpm.jpg

Sono 18 i nuotatori azzurri che agli Assoluti di Riccione hanno strappato il pass per i Mondiali di Kazan. La lista completa (via Federnuoto) è in fondo all’articolo: Gregorio Paltrinieri vola tra 800 e 1500 stile libero, Federica Pellegrini c’è per la staffetta 4×200 sl ma non (ancora) nella gara individuale, la 4×100 sl maschile è già al completo con Michele Santucci quarto tenore e tra tutti svetta Marco Orsi con quattro qualificazioni in tasca tra cui 50 e 100 sl.

PROMOSSI – La sorpresa più bella è Alice Mizzau, che in Russia sarà al via di 200 e 400 stile libero – lei che nasce velocista – oltre ovviamente alla 4×200 che sogna in grande con Pellegrini, Erica Musso, Chiara Masini Luccetti e Diletta Carli. Unico primatista nazionale del meeting romagnolo, anche Simone Sabbioni può coltivare speranze ambiziose nei 100 dorso. Piacevole rivedere Matteo Rivolta nei 100 farfalla, conferme per Margherita Panziera (200 dorso), Federico Turrini (400 misti) e Aurora Ponselè (1500 sl). Arianna Castiglioni per il momento ci sarà nei 50 rana, ma ha parzialmente deluso le attese nei 100. Capitolo staffette: la 4×100 mista maschile attende il ranista (Fabio Scozzoli?), la femminile è al completo con Castiglioni, Panziera, Erika Ferraioli e Ilaria Bianchi.

RIMANDATI –  Detto di Federica Pellegrini e Arianna Castiglioni che dovranno inseguire la qualificazione nei 200 sl e nei 100 rana al Trofeo Sette Colli di Roma (12-14 giugno), il tradizionale appuntamento capitolino fungerà da esame di riparazione (insieme alle Universiadi di luglio) anche per Fabio Scozzoli, apparso ancora lontano dalla forma dei giorni migliori ma per nulla preoccupato dopo il cambio di guida tecnica e il trasferimento a Graz da Dirk Lange. Nel dorso possono continuare la propria crescita a livello internazionale Niccolò Bonacchi (50) e Luca Mencarini (200) e lo stesso vale per Arianna Barbieri tra le donne. Stefania Pirozzi, non al top come il bronzo europeo dei 1500 sl Martina Caramignoli, non ha brillato perché debilitata dal virus che ha colpito in toto la banda di Stefano Morini e soprattutto Gabriele Detti. Alessia Polieri nei 200 farfalla ha sfiorato il limite migliorando comunque il personale. Silvia Di Pietro ha vinto i 50 sl e pur senza pass può sorridere dopo la mononucleosi di inizio anno. Ilaria Scarcella sta tornando ai livelli “gommati” nella rana, la 4×200 sl maschile è tutta da comporre con Filippo Magnini, Andrea Mitchell D’Arrigo (anche lui vittima del maledetto virus), Marco Belotti e Gianluca Maglia tutti molto vicini nella gara individuale.

ATLETI QUALIFICATI AI MONDIALI (18)
Simone Sabbioni nei 100 dorso e con la 4×100 mista
Gregorio Paltrinieri negli 800 e 1500 stile libero
Alice Mizzau nei 200 e 400 stile libero, con la 4×200 stile libero
Marzo Orsi nei 100 e 50 stile libero, con la 4×100 stile libero e con la 4×100 mista
Filippo Magnini con la 4×100 stile libero
Matteo Rivolta nei 100 farfalla e con la 4×100 mista
Federico Turrini nei 400 misti
Aurora Ponselè nei 1500
Margherita Panziera nei 200 dorso e con la 4×100 mista
Federica Pellegrini con la 4×200 stile libero
Luca Dotto con la 4×100 stile libero
Michele Santucci con la 4×100 stile libero
Arianna Castiglioni nei 50 rana e con la 4×100 mista
Chiara Masini Luccetti con la 4×200 stile libero
Erica Musso con la 4×200 stile libero
Diletta Carli con la 4×200 stile libero
Ilaria Bianchi con la 4×100 mista
Erika Ferraioli con la 4×100 mista

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Fin/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top