MotoGP,Gp di Spagna 2015. Valentino Rossi: “Sensazioni speciali!”, Marc Marquez: “Abbiamo imparato molte cose!”

Valentino-Rossi-Yamaha-come-fonte-FB.jpg

Nella consueta conferenza stampa del giovedì, si parte per l’appuntamento di Jerez De la Frontera (Spagna), per il quarto round del Mondiale di MotoGP 2015. Volti diversi quelli che si sono riuniti quest’oggi nell’abituale meeting con la stampa. A cominciare dall’attuale leader della classifica iridata, Valentino Rossi, molto sereno dopo i due successi stagionali, specie l’ultimo in Argentina.

Valentino si è dichiarato confidente per il week-end: Per questo appuntamento ho sensazioni speciali. Correre a Jerez è sempre molto divertente e posso contare  su un grande apporto dei tifosi, specie alla curva 9 e 10. Pista bella ma insisiosa, perché l’asfalto non ha una grande aderenza per le MotoGP. Ma noi siamo in forma e siamo competitivi. Puntiamo al podio, ma ogni gara è una storia a sé. Lunedì ci sarà anche il primo test della stagione e sarà un lavoro molto importante. L’incidente di Marc durante un allenamento di motocross? E’ un grande allenamento fisico e tecnico, ma queste situazioni capitano. Bisogna anche avere fortuna. Non so cosa Marc possa imparare da me qui in Spagna. In Argentina c’è stata una strategia diversa, e sarebbe stata una bella lotta se non ci fosse stato quel contatto tra le nostre moto”.

Ovviamente, l’attenzione si è spostata sull’infortunato Marc Marquez e le domande sul suo stato di salute e le sue impressioni sul GP di Termas de Rio Hondo non sono mancate: “L’incidente al mignolo è capitato sabato mattina. Ero con degli amici e giravo su una moto da cross. Mi è passata sopra una moto e mi è andata bene. L’operazione c’è stata sabato sera e stavolta forse soffriremo di più, ma davanti al nostro pubblico avremo una motivazione in più. In Argentina abbiamo scelto la strategia migliore per la nostra moto, ma Rossi è stato più forte. Abbiamo imparato molte cose. Il rapporto tra me e Valentino non è cambiato dopo l’incidente”.

Venendo a uno dei delusi dell’inizio di stagione,Jorge Lorenzo, l’iberico ha ammesso il momento di difficoltà e si aspetta dei miglioramenti su un tracciato che l’ha visto spesso vincente: “Queste prime tre gare non sono state un inizio perfetto per me, ma l’anno scorso è andata peggio. ma è chiaro che vogliamo lottare per il podio ed Jerez potrebbe essere la pista giusta. Sto bene, sono riposato e credo non ci saranno più scuse per domenica”.

Di tutt’altro umore è senz’altro Andrea Dovizioso, dopo i 3 podi in 3 gare su una Ducati che ha superato le più rosee previsioni: Le prime tre gare sono state speciali per noi. Pista buona per noi e venire qui dopo i risultati ottenuti finora sarà un test importante. E confido di poter fare una grande gara anche qui. Dove possiamo miglorare? Nelle altre gare non abbiamo avuto molto margine per provare degli assetti per miglòiorare trazione e stabilità in frenata. Sono dettagli, ma forse qui avremo modo di farlo e potremo lottare per la vittoria”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: Yamaha

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top