Judo, Campionati Giapponesi 2015: sorprese e conferme nella rassegna nazionale nipponica

Judo-Masashi-Ebinuma-IJF1.jpg

Fukuoka ha ospitato nelle giornate di sabato e domenica gli All-Japan Judo Championships 2015, la rassegna nazionale di judo maschile e femminile. I risultati sono stati tutt’altro che scontati, con diverse sorprese che potrebbero influenzare le convocazioni per i prossimi Mondiali di Astana.

UOMINI

60 KG
Grande delusione per Naohisa Takato, il campione mondiale 2013, battuto addirittura al primo turno. La vittoria è così andata al ventiquattrenne Shinji Kido, che ha sconfitto in finale Toru Shishime, il vincitore del Grand Prix di Düsseldorf. Medaglie di bronzo per Yuma Oshima e Dai Aoki.

66 KG
Tre volte campione mondiale, Masashi Ebinuma non ha avuto troppi problemi per vincere un quarto titolo nazionale ai danni di Kengo Takaichi. Il diciassettenne Hifumi Abe si conferma come judoka emergente della categoria, chiudendo terzo assieme a Sho Tateyama.

73 KG
In questa categoria il Giappone può vantare due grandi campioni come Shohei Ono e Riki Nakaya, ma i due iridati non sono andati oltre la terza posizione. Ad imporsi è stato il ventitreenne Soichi Hashimoto, mentre l’argento è andato al collo di Takeshi Doi.

81 KG
Takanori Nagase ha confermato il suo status di leader nazionale della categoria. Il ventunenne ha ottenuto il secondo alloro nella competizione sconfiggendo Keita Nagashima, mentre in terza posizione si sono classificati Goki Maruyama ed Hayato Maruyama.

90 KG
In una categoria molto combattuta, il ventenne Mashu Baker ha avuto la meglio per waza-ari su Yuya Yoshida. Daiki Nishiyama, altro pretendente al successo, si è dovuto accontentare della medaglia di bronzo al pari di Taichi Kugimaru.

100 KG
Punto debole del judo giapponese, la categoria 100 kg ha incoronato il ventiquattrenne Kaihan Takagi, atleta che vanta pochi riferimenti a livello internazionale. L’argento è andato a Yusuke Kumashiro, mentre il favorito Ryunosuke Haga ha chiuso terzo assieme a Tatsuki Masubuchi.

+100 KG
Battuto in semifinale da Kenta Nishigata, il vicecampione mondiale Ryu Shichinohe ha chiuso solamente in terza posizione, alla pari di Hisayoshi Harasawa. Proprio il ventisette Nishigata ha poi sconfitto l’altro “big” della categoria, Takeshi Ojitani, per vincere il suo primo titolo nazionale.

DONNE

48 KG
Ami Kondo, la campionessa mondiale in carica, non è riuscita a confermarsi campionessa nazionale. La diciannovenne è infatti stata battuta da Haruna Asami, già due volte iridata, che porta a due anche le sue medaglie d’oro in questa rassegna. Bronzi per Emi Yamagishi e Yurie Morizaki.

52 KG
Misato Nakamura, venticinquenne medagliata di bronzo olimpica, ha vinto il suo quinto titolo nazionale superando per yuko un’altra atleta di grande livello come Yuki Hashimoto. In terza posizione troviamo Mako Uchio e Yuka Nishida.

57 KG
Campionessa olimpica, la ventisettenne Kaori Matsumoto ha ottenuto un quarto successo nazionale in una delle categorie più combattute in assoluto. In finale, infatti, Matsumoto ha sconfitto la campionessa d’Asia in carica, Anzu Yamamoto, mentre sul terzo gradino del podio troviamo Nae Udaka, campionessa mondiale 2014. L’altro bronzo è andato a Momo Tamaoki.

63 KG
Primo successo per la ventenne Miku Tashiro, vincitrice della finale ai danni di Miki Tanaka. Il podio della categoria è completato da Miho Minei e Maho Nishikawa.

70 KG
Vincitrice quest’anno a Sofia ed a Düsseldorf, Chizuru Arai non è riuscita ad ottenere il successo in finale contro Haruka Tachimoto. La ventiquattrenne si impone così per la seconda volta in questa competizione, mentre le medaglie di bronzo sono finite al collo di Haruka Yasumatsu e di Erina Ike.

78 KG
In una categoria senza padrone, la ventiquattrenne Shori Hamada ha sconfitto in finale Rika Takayama, ottenendo così il suo primo centro. Sul podio anche Mami Umeki e Rui Takahashi.

+78 KG
Cinque volte medagliata di bronzo mondiale, Megumi Tachimoto non aveva mai vinto il titolo nazionale giapponese. La ventiseienne ha colmato questa lacuna superando in finale Nami Inamori, mentre l’altra favorita Kanae Yamabe ha chiuso terza assieme a Sarah Asahina.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDOO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top