Golf, Volvo China Open: un ottimo Manassero è quarto, Quesne al comando

Manassero-federgolf.jpg

Il Volvo China Open parla francese dopo 36 buche. A Shanghai, Julien Quesne si è portato al comando con un -5 di spessore, grazie a sei birdie e ad un solo bogey. Il transalpino, vincitore dell’Open d’Italia 2013, guida ora con -8 (136), ma la grande notizia di giornata è la splendida performance di Matteo Manassero, che compie un altro passettino verso la rinascita e si porta al quarto posto (-5). Il veronese, molto positivo nel gioco lungo, mette a segno cinque birdie ed un bogey e risale undici posizioni, offrendo buone impressioni per il weekend.

Il predominio francese è confermato anche da Alexander Levy, il campione in carica, secondo a -7 insieme allo statunitense Peter Uihlein. Al quarto posto, pari merito con Manassero, ci sono anche altri due Bleus, il più noto Romain Wattel e il carneade Jerome Lando Casanova, mentre completano il sestetto il thailandese Kiradech Aphibarnrat, i cinesi Wu Ashun e il giovane Li Hao-tong, già secondo una settimana fa. Il leader di ieri, l’inglese David Howell, retrocede in decima posizione (-4).

Prova di carattere per Renato Paratore, che mette al sicuro il taglio con un buon -1 e si porta in 41esima posizione (+1). Deludono Marco Crespi, eliminato in 79esima posizione (+4), e Edoardo Molinari, solo 95esimo a +5.

Twitter: @panstweet

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Foto: Federgolf

Tag

Lascia un commento

Top