Golf, Volvo China Open: Ashun Wu profeta in patria, Manassero e Paratore 18esimi

B2D10VcCMAAZY22.jpg

Ashun Wu riscrive un pezzo di storia e diventa il primo cinese ad aggiudicarsi il Volvo China Open (montepremi € 3.015.000). A Shanghai, il 29enne asiatico vince una gara praticamente ad eliminazione, conquistando il primo successo della carriera al termine di un ultimo round solido e in cui ha limitato al minimo gli errori, differentemente dagli avversari. Il -1 (71) è bastato a Wu per trionfare a -9 (279 – 73 66 69 71), grazie a due birdie ed un bogey

Butta letteralmente le ortiche tutte le chance di vittoria David Howell. L’inglese, pari merito con Wu fino alla 18, marca un clamoroso bogey al Par 5 conclusivo ed è costretto alla seconda posizione, con -8 (280 – 68 72 68 72). Perdono un’ottima possibilità di vittoria anche Emiliano Grillo e Alexander Levy, terzi a -7 insieme al thailandese Prom Meesawat. L’argentino è pressoché perfetto con sei birdie ed un bogey, ma rovina tutto con un doppio bogey alla 17; il francese, nonché campione in carica, marca un doppio bogey alla 8 e non riesce più a rialzarsi del tutto.

Delle prime nove di basso profilo, invece, non consentono a Richie Ramsay di giocarsi il titolo; lo scozzese chiude in settima posizione, a -5. Si risveglia tardi il sudcoreano An Byeong-hun, capace di rimontare ventinove posizioni per l’ottavo posto (-4), pari merito con lo statunitense Peter Uihlein, i francesi Romain Wattel e Julien Quesne, l’inglese Tyrrell Hatton e lo svedese Magnus A Carlsson.

Matteo Manassero e Renato Paratore vivono due giornate diametralmente opposte, ma si ritrovano a pari merito in 18esima posizione finale (-2, 142). Il veronese, dopo un ottimo inizio, conferma le difficoltà del weekend e conclude in +2 (74), a causa di due bogey arrivati alla 16 e alla 17, che hanno sporcato fin troppo un torneo sostanzialmente positivo per il 22enne di Negrar. Settimana in crescendo, invece, per Paratore, in costante ascesa nel corso dei round. Il 18enne romano mette a referto un ottimo -2 (70), con sei birdie e quattro bogey, grazie al quale scala diciannove posizioni.

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla pagina dedicata al golf!
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Foto: Twitter Sporttu China

Lascia un commento

Top