Giro delle Fiandre 2015: Sagan, Degenkolb e Kristoff outsider di lusso

John-Degenkolb-FB-John-Degenkolb.jpg

Foto: Pagina Facebook John Degenkolb


Nella giornata di ieri abbiamo presentati favoriti al Giro delle Fiandre di domenica. Come già espresso in quell’occasione, in questo 2015 più che mai fare distinzioni tra favoriti e outsider è molto complesso. Proviamo ad analizzare, dunque, le possibilità  di successo di quei corridori che non sono stati stati inseriti tra i favoriti della vigilia.

Per quanto sta facendo vedere, non può essere escluso dal pronostico Alexander Kristoff. Velocista potente e resistente su strappi e salite, se dovesse trovarsi con i migliori a 500 metri dal traguardo sarebbe probabilmente l’uomo da battere. Nelle ultime due edizioni si è sempre comportato bene su queste strade ma gli è sempre mancato qualcosa per potersi giocare la prima piazza. La condizione di forma c’è, ma per caratteristiche fisiche potrebbe faticare su Oude Kwaremont e Paterberg, i muri decisivi.

Uno dei pochi che in volata potrebbe impensierirlo è il tedesco John Degenkolb, fresco vincitore della Milano-Sanremo, dove ha preceduto proprio il norvegese della Katusha. Degenkolb, probabilmente, è più adatto alla Parigi-Roubaix e alla Ronde ha ottenuto come miglior risultato un nono posto. E nelle Fiandre, in questa stagione, non ha ancora lasciato il segno. La sensazione è che abbia preparato in maniera scrupolosa la Settimana Santa del ciclismo per provare a portare a casa la seconda monumento della stagione per la Giant-Alpecin.

Chi, teoricamente, potrebbe essere il favorito numero 1 è Peter Sagan. Ultimo ad arrendersi ad un super Cancellara nel 2013, adatto ai muri e veloce in volata sembra il prototipo perfetto per questo genere di corse. Eppure, non è mai riuscito ad imporsi in una classica monumento. In questo primo scorcio di 2015 non ha mai rubato l’occhio e ha conquistato una sola vittoria. Poche rispetto a quanto fatto vedere negli anni passati. Ad Harebeke e alla Gand-Wevelgem ha lasciato parecchie perplessità e la condizione di forma sembra lontana dall’ideale. In ogni caso, occhi puntati sulla sua maglia di campione nazionale slovacco marchiata Tinkoff-Saxo.

Attenzione, poi, a due francesi. Arnaud Démare (FDJ.fr) potrebbe risultare pericoloso in caso di arrivo in volata, mentre Sylvain Chavanel (IAM) potrebbe sfruttare l’esperienza per inserirsi nel giusto tentativo d’attacco. Sempre parlando di corridori esperti, sembra essere tornato ad ottimi livelli Stijn Devolder (Trek Factory), due volte vincitore del Fiandre nel 2008 e nel 2009. Chiudiamo con l’armata Lotto-Soudal: pur senza avere fenomeni in squadra, hanno dimostrato di saper sfruttare al meglio l’organico nelle ultime uscite. Possibili finalizzatori Jurgen Roelandts, Jens Debusschere e Matti Breschel.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: Pagina FAcebook John Degenkolb

Lascia un commento

Top