Giro dei Paesi Baschi 2015: il percorso e le tappe

etapa1.gif

Tre giorni alla partenza del Giro dei Paesi Baschi, la corsa che esalta più di ogni altro lo spirito di un popolo orgoglioso e tenace esattamente come quegli atleti dell’Euskaltel la cui assenza è rimpianta da ogni appassionato da ciclismo.

Come da tradizione, il percorso si presenta duro ed impegnativo, d’altronde qui vincono sempre atleti capaci se non di trionfare, quantomeno di concludere sul podio almeno una delle tre grandi corse a tappe. Si parte così da Bilbao, lunedì 6 aprile, con 167 km di cui gli ultimi 13 in ripida discesa dopo la scalata all’Alto de Vivero (seconda categoria); martedì spazio alle fughe verso il capoluogo Vitoria-Gasteiz, con ben sei GPM che dovrebbero appunto favorire gli attaccanti. Mercoledì tappa nervosissima verso Zumarraga: sebbene le principali difficoltà (ovvero Alto de Iturrieta e Alto de Urbasa) si presentino nella prima parte di giornata, la sequenza di quattro GPM nel finale, senza un attimo di tregua, potrebbe fare molto male ad alcuni dei migliori interpreti al via di questa corsa.

Giovedì, quarta frazione verso Eibar, un’altra giornata nella quale la classifica potrebbe subire sconvolgimenti: sei scalate prima di quella conclusiva, l’Alto de Uzartza appena sopra EIbar che ospiterà il traguardo a poco più di due chilometri dall’ultimo scollinamento. Persino venerdì, penultima giornata di corsa, i corridori verranno presi per sfinimento con otto salite in successione: come nelle altre giornate, lunghezze, pendenze e altitudini non saranno esageratamente impegnative, ma risulteranno comunque sfiancanti. Infine, conclusione sabato 11 aprile con i 18 km di cronometro individuale ad Aia: ovviamente, anche qui non si avrà un metro di pianura.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

 

Lascia un commento

Top