Ginnastica, Europei 2015 – Erika Fasana per il sogno medaglia! Nel giorno della Regina, vola per l’impresa

IMG_2986.jpg

Ora facci sognare e regalaci la medaglia. Sono le due missioni da consegnare a Erika Fasana che alle ore 14.00 (diretta tv su RaiSport; diretta streaming e scritta su Olimpiazzurra) scenderà in pedana per giocarsi il podio del concorso generale agli Europei 2015 di ginnastica artistica.

La gara per eccellenza, quella che premia l’atleta più completa, la vera essenza della Polvere di Magnesio si apre davanti all’azzurra, presentatasi in uno stato di forma davvero pazzesco a Montpellier (Francia).

 

Alla Park&Suites Arena della località occitana, la comasca si prepara all’appuntamento con la storia. Solo un’italiana è riuscita a conquistare una medaglia all-around in una rassegna continentale: bisogna risalire al 2007 quando Vanessa Ferrari, oggi assente nonostante avesse strappato il pass in qualifica, trionfò da Campionessa del Mondo in carica. Uno storico bis già entrato nella leggenda.

Ripetere quel risultato sarebbe magia pura per Erika Fasana e, teoricamente, ne avrebbe anche la possibilità. La sensazione però, comprovata anche dal turno di qualifica, è che Maria Kharenkova e Giulia Steingruber partano leggermente favorite e abbiano quel qualcosa in più che può fare la differenza. Saranno soprattutto i potenziali over 15 della russa e della svizzera (trave e volteggio) e creare, sulla carta, il buco che porterà le due atlete al duello finale per il titolo.

 

Erika, però, può giocarsela fino in fondo anche per la medaglia più preziosa. Certo, dovrà davvero essere perfetta come ormai ci ha abituato da diversi mesi. È reduce dal prestigioso terzo posto in American Cup, da un eccezionale Trofeo di Jesolo, da ottime tappe di Serie A e dal quarto posto nel turno di qualificazione.

Mercoledì ha accusato 15 centesimi di distacco da Ellie Downie, al termine di un giro ulteriormente perfezionabile. A partire dal volteggio su cui incomincerà la sua gara. Il suo doppio avvitamento è una certezza e, portato a termine con estrema pulizia, può portarla anche ai 14.8-14.9 già ottenuti in carriera.

A quel punto guarderà le avversarie sugli altri attrezzi (Steingruber incomincerà dalla trave; Kharenkova, Ellie Downie e Fragapane partiranno dalle parallele) e inizierà a farsi i conti. Si entrerà nel cuore della gara con i due attrezzi più ostici: le parallele e la trave. Sugli staggi è notevolmente migliorata, ha apportato notevoli miglioramenti; sulla trave è spesso pulita e sa ben gestirsi. Servono due punteggi attorno al 14 per poi giocarsi tutto al corpo libero finale.

È sul quadrato che la Fasana deve esaltarsi e conquistare la gloria finale. Ha le difficoltà, eccelle nell’esecuzione, è dotata di brio e artisticità. 6.0 la D in qualifica, ulteriormente alzabile se ci regalerà il Chusovitina. 14.000 l’altro ieri, con i 3 decimi di penalità per l’uscita di pedana. Dovrà rimanere nel quadrato per poter sperare di regalarsi una grande medaglia.

 

L’avversaria diretta sembra essere Ellie Downie, terza in qualifica con un decimo e mezzo di vantaggio sulla Fasana. Migliorerà sicuramente alle parallele, al volteggio è superlativa, ma attenzione alla sua tenuta di gara: è la prima uscita internazionale da senior, è un’eccellente ginnasta (sorella minore di Rebecca, Campionessa d’Europa alle parallele) e potrebbe pagare la tensione di un momento così importante.

Un occhio anche a Claudia Fragapane, sempre pericolosa e mai doma. Può fare paura un potenziale rientro di Daria Spiridonova, fallosa in due occasioni nel turno di qualifica e che senza imperfezioni potrebbe risalire la classifica. Ma l’azzurra deve guardare solo a se stessa: la sua miglior prestazione per prendersi quello che le spetta. Gan-ba re (è la dicitura corretta…): attorno alle 15.45 sapremo se l’Italia potrà esultare…

 

L’Italia avrà in gara un’altra ginnastica. Vanessa Ferrari, ancora non al top della forma, ha lasciato il proprio posto a Martina Rizzelli che disputerà così la prima finale internazionale della carriera (tra le seniores). Reduce dal 12esimo posto in qualifica, avrà l’occasione per riprovare l’esercizio alle parallele in vista della Finale di Specialità di domani. Top ten alla sua portata!

 

Articoli correlati:

Europei 2015 – Venerdì 17 aprile: programma, orari, tv, streaming e dirette

Europei 2015 – Tutti gli ordini di rotazione della Finale All-Around

Europei 2015 – E’ il giorno della Reginetta! Chi salirà sul trono del Continente?

Europei 2015 – Erika Fasana per il sogno medaglia! Nel giorno della Regina, caccia all’impresa

Lascia un commento

Top