Ginnastica, Europei 2015 – Busnariiiiiii! Carpe diem, la ruota gira ed è bronzo! Dopo 11 anni, finalmente

busnari.jpg

Finalmente! Un urlo liberatorio quando esce il punteggio, un’esultanza sfrenata per un traguardo inseguito a lungo e che non sembrava mai voler arrivare.

Alberto Busnari conquista una medaglia di bronzo agli Europei 2015 di ginnastica artistica. Cercata, voluta a tutti i costi, quasi contro tutti. Perché i senatori della Polvere di Magnesio azzurra non deludono mai, mai, mai.

Dopo il triplete della falegnameria (quarto posto a Olimpiadi, Mondiali ed Europei nel giro di 16 mesi), il Cavaliere di Melzo ritorna sul podio della rassegna continentale dopo 11 anni di assenza. Se non è un record, poco ci manca. Per uno che di Guinness World Record se ne intende…

A Lubiana 2004 fu argento, a Patrasso 2002 prese il bronzo, proprio come oggi. Immenso a quasi 37 anni… Senza dimenticare che lo scorso ottobre si era infortunato durante i Mondiali di Nanning. Deve essere preso come esempio da moltissimi giovani: una persona autentica, un vero agonistica, un grandissimo professionista.

 

Il punteggio finale è di 15.200, 6.8 le difficoltà con l’esecuzione del suo movimento. Prima parte difficile in maniglia, poi sale di giri con il prosieguo dell’esercizio, scende e si esalta. Applausi infiniti.

Momentaneamente è argento, poi scende di un gradino perché la seconda piazza va all’armeno Merdinyan (15.333). Trionfo previsto e scontato di Louis Smith: il britannico sale per primo sull’attrezzo e chiude subito i conti con un perentorio 15.800. Nulla da dire, Campione d’Europa con pieno merito.

Lascia un commento

Top