Ginnastica artistica, Europei 2015: indomabili! Busnari e Morandi non tradiscono mai!

Busnari-Grand-Prix.jpg

In attesa dei tanto agognati ricambi che tardano ad arrivare, la ginnastica artistica italiana è sorretta sempre da due intramontabili campioni come Alberto Busnari e Matteo Morandi. I due veterani non hanno tradito nella seconda suddivisione di qualificazione agli Europei di Montpellier (Francia).

Eccezionale la prestazione di Busnari al cavallo con maniglie: 15.433 punti (6.8 di D-Score, 8.633 di esecuzione) e seconda piazza provvisoria alle spalle del russo Matvei Petrov (15.566): il 36enne di Melzo può sognare una medaglia.

15.433, invece, il punteggio di Matteo Morandi agli anelli, dominati dal greco Eleftherios Petrounias con uno spaventoso 16.000. L’azzurro è quinto e dovrà aspettare l’ultima suddivisione per avere la certezza del pass per la finale di specialità (salvo sorprese, resterà tra i migliori 8).

Male l’atteso Andrea Cingolani al corpo libero: la medaglia di bronzo dell’edizione 2013, pur presentando un esercizio equivalente a quello dei migliori quanto a livello di difficoltà, ha commesso diverse sbavature, chiudendo con un anonimo 14.266, stesso punteggio del connazionale Enrico Pozzo. I due sono già fuori dalla top15. Cingolani non ha invece sfigurato al volteggio, dove al momento è settimo con una media di 14.420: difficile possa bastare per l’ingresso nell’atto conclusivo (al comando il 18enne russo Nikita Nagornyy con 15.050).

Grande sorpresa alla sbarra, dove il favoritissimo olandese Epke Zonderland ha eseguito un esercizio costellato di errori, rimanendo incredibilmente fuori dalla finale. Attualmente in testa il britannico Sam Oldham con 14.766.

Prova di forza dell’ucraino Oleg Vernaiev, portatosi al comando della classifica all-around con 89.832 punti (oltre tre lunghezze di margine sul britannico Daniel Purvis) e di quella delle parallele con 16.000.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top