Fed Cup 2015, Italia-Usa: la grande occasione di Camila Giorgi

tennis-camila-giorgi-australian-open-federtennis-tonelli.jpg

Saranno Camila Giorgi e Serena Williams ad aprire la sfide tra Italia e Stati Uniti, valevole per i playoff salvezza del World Group di Fed Cup. Se era scontata la presenza della numero uno del mondo, non si può dire la stessa cosa per la scelta di Corrado Barazzutti di puntare da subito sulla Giorgi. Una decisione coraggiosa, ma perfettamente condivisibile, visto che la giovane marchigiana è l’unica in termini di potenza a poter sostenere il confronto con la Williams.

Un banco di prova importantissimo per Camila e una dimostrazione di fiducia impressionante da parte del nostro capitano su una ragazza dal grandissimo talento, ma che non ha fatto della continuità di rendimento la sua principale caratteristica. Si poteva ipotizzare un impiego della Giorgi nella seconda giornata, ma la pressione sarebbe stata ancora più elevata rispetto a giocare il match d’esordio, dove anche in caso di sconfitta tutto si può ancora sistemare. Senza dubbio Camila può scendere in campo rilassata e non è certamente la giocatrice che deve per forza vincere e portare a casa il primo punto e quindi l’essere completamente libera di testa può aiutarla nell’impresa contro Serena Williams.

Subito dopo toccherà a Sara Errani contro Lauren Davis e qui si capovolge completamente il pronostico rispetto alla prima sfida, perchè in questo caso siamo noi ad avere l’obbligo di vincere. Sulla carta dovremmo essere sotto per 1-0 e quindi Sarita non può permettersi nessun passo falso perchè altrimenti l’incubo retrocessione sarebbe sempre più vicino.

Bisogna capire poi quale scelta farà Corrado Barazzutti nella giornata di domenica, ma è pronosticabile che al posto dell’Errani venga schierata Flavia Pennetta, grande assente del sabato. La brindisina davanti al suo pubblico dovrebbe sfidare la Williams, che avrebbe vita troppo semplice con l’Errani, come è già accaduto più volte in passato; mentre nel successivo singolare toccherebbe ancora a Camila Giorgi.
La scelta di Barazzutti è quella di centellinare al massimo le fatiche di Errani e Pennetta, perchè nel caso in cui il doppio fosse decisivo, sarebbero loro due a dover scendere in campo e trascinare l’Italia alla permanenza nel World Group.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Foto da fedetennis di Tonelli

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

One thought on “Fed Cup 2015, Italia-Usa: la grande occasione di Camila Giorgi”

  1. Al scrive:

    Articolo perfetto ma l’idea che uno dei tre punti decisivi debba farlo Camila Giorgi, contro Lauren Davis, un po’ preoccupa. Errani e Pennetta davano più garanzie contro una giocatrice più debole.
    Forse Barazzutti ha valutato che il polso di Flavia, facendole giocare tre partite ravvicinate, potrebbe andare in crisi proprio sul più bello (nel doppio, quando batte Sara, Flavia a rete è meglio che si metta l’armatura).

Lascia un commento

Top