F1, GP Bahrain 2015, prove libere: Mercedes davanti, ottimo passo per la Ferrari

Vettel-e-Raikkonen-Fonte-Ercole-Colombo-Ferrari.jpg

E’ terminata da pochi minuti la seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Bahrain. Le Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno dato nel corso di tutta la giornata ottimi segnali, i quali ad oggi possono far pensare ad una Rossa di Maranello grande protagonista sia nelle qualifiche di domani che nella gara in programma domenica. 

Come da copione però, i due migliori tempi di oggi sono stati quelli dei due piloti Mercedes, Nico Rosberg con 1:34.647 e Lewis Hamilton con 1:34.762. In realtà, ancora una volta è sembrato che il pilota britannico, in testa alla classifica generale dopo i primi tre appuntamenti, abbia qualcosa in più del tedesco. Hamilton infatti ha chiuso a poco più di un decimo di distanza, commettendo però un errore importante nel corso di quello stesso giro. 

Errore che ha compiuto nel suo miglior passaggio anche Sebastian Vettel. Il quattro volte Campione del Mondo infatti ha fermato il cronometro sul 1:35.277, riuscendo però a calcolare insieme al suo ingegnere di gara che nel complesso la tornata sarebbe valsa almeno mezzo secondo in meno, il quale gli avrebbe permesso di essere vicinissimo a Rosberg. Terzo posto per Kimi Raikkonen ( 1:35.174 ) che sottolinea il buon momento della macchina, ma in particolare l’ottimo stato di forma del pilota che senza alcune sbavature commesse nei primi weekend della stagione 2015 oggi si ritroverebbe in una condizione di classifica certamente migliore. 

Ciò però che ha maggiormente stupito gli addetti ai lavori è il passo gara che le Ferrari sono riuscite ad ottenere nella simulazione. A parte in un paio di circostanze, nelle quali c’era la necessità di sorpassare altre vetture, i due piloti della Rossa hanno compiuto un numero di giri sotto l’1:40.000 che hanno stupito e non poco , visto e considerato anche che le Frecce d’Argento invece perdevano da loro dai tre decimi al mezzo secondo abbondante ad ogni passaggio. Tutti segnali del buon lavoro compiuto questo inverno dal team di Maranello, e delle possibilità di lottare su ogni tracciato contro una vettura che fino a due mesi fa sembrava imbattibile.

Per quanto riguarda i tempi di giornata degli altri piloti, c’è da sottolineare la crescita di Fernando Alonso, dodicesimo ad un secondo e mezzo dal vertice della classifica.

 

I TEMPI DI OGGI: 

1º 06 Nico Rosberg Mercedes 1’34″647

2º 44 Lewis Hamilton Mercedes 1’34″762 +00″115

3º 07 Kimi Raikkonen Ferrari 1’35″174 +00″527

4º 05 Sebastian Vettel Ferrari 1’35″277 +00″630

5º 77 Valtteri Bottas Williams 1’35″280 +00″633

6º 03 Daniel Ricciardo Red Bull 1’35″449 +00″802

7º 13 Pastor Maldonado Lotus 1’35″474 +00″827 25

8º 12 Felipe Nasr Sauber 1’35″793 +01″146 19

9º 26 Daniil Kvyat Red Bull 1’35″883 +01″236

10º 19 Felipe Massa Williams 1’35″884 +01″237

11º 09 Marcus Ericsson Sauber 1’36″148 +01″501

12º 14 Fernando Alonso McLaren 1’36″191 +01″544

13º 55 Carlos Sainz Toro Rosso 1’36″471 +01″824

14º 27 Nico Hulkenberg Force India 1’36″805 +02″158

15º 33 Max Verstappen Toro Rosso 1’36″917 +02″270

16º 11 Sergio Pérez Force India 1’37″062 +02″415

17º 28 Will Stevens Manor 1’39″131 +04″484

18º 22 Jenson Button McLaren 1’39″209 +04″562

19º 98 Roberto Merhi Manor 1’40″592 +05″945

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

enrico.giorgi@olimpiazzurra.com

Foto: Ercole Colombo

 

 

Lascia un commento

Top