Equitazione: successo di Valentina Truppa a Nizza, vittorie anche nel completo e nel salto ostacoli

oa-logo-correlati.png

L’ultimo week-end dell’equitazione ha regalato fino ad ora i migliori risultati del 2015 all’equitazione azzurra, con vittorie arrivate in tutte e tre le specialità olimpiche. Un trionfo confortante, anche perché corrisponde tra l’altro con l’inizio della stagione all’aperto, quella più importante, che condurrà ai Campionati Europei qualificativi per le Olimpiadi di Rio 2016. Naturalmente bisogna tenere in considerazione anche il livello degli avversari presenti nella varie rassegne, ma questo non può comunque cancellare il bilancio positivo di questa settimana.

Una splendida Valentina Truppa ed il suo Fixdesign Eremo del Castegno hanno ottenuto la vittoria del Grand Prix Freestyle del CDI tre stelle di Nizza. Nel rettangolo francese, il binomio italiano, al suo esordio stagionale, ha ottenuto una percentuale di 74.900%, superando l’estone Grete Puvi su Talenti (73.000%) e la tedesca Isabelle Steidle su Long Drink 2 (70.600%). Buoni piazzamenti anche per Federica Scolari, quarta su Beldonwelt (65.650%) e Pierluigi Sangiorgi, quinto su Florence (63.375%).

Nel concorso completo di Ravenna, Stefano Brecciaroli e Roulette B hanno trionfato nel CIC tre stelle, con un totale negativo di 60,50 punti. Alle loro spalle si sono classificati il ceco Jaroslav Hatla su Westwinds El Divo (65,30) e l’austriaco Harald Siegl su Luis W (67,30). Successi italiani anche nel CIC due stelle, con Emiliano Portale in sella a Rubens delle Sementarecce (51,40) che ha battuto l’austriaca Hazrati Katrin Khoddam su Kilnaboy Buffet (54,90), e l’altra azzurra Francesca Colombo su Holderlin Kasper (55,20), mentre nel CIC una stella il campione italiano Pietro Roman ha vinto su Killossery Garrison Allen (57,20), precedendo Gaia Mazzocchi in sella a Quenji de Beny (59,00) e Martina Cristin su Banksy (59,90).

Per quanto riguarda il salto ostacoli, si è concluso domenica ad Arezzo il Toscana Tour 2015. Michael Cristofoletti ha trionfato nel Gran Premio Gold in sell a Flavourart Belisario, grazie ad un doppio percorso netto. Con il tempo di 42″99, il binomio italiano ha battuto il belga Nicola Philippaerts su H&M Quenzo de la Roche e Giampiero Garofalo su Corbanus. Piazzamenti tra i migliori dieci per Luigi Polesello, quinto su Panama Time, e Giulia Martinengo Marquet, settima su Fixdesign Funke van’t Heike.

Passando al Riviera Sun Tou 2015 di San Giovanni in Marignano, Juan Carlos Garcia e Gitano vd Berkenbroeck hanno trionfato nella prova finale della settimana. Il binomio azzurro ha chiuso la categoria a due manche in 46″70 senza errori, facendo meglio della tedesca Marie Lütgenau su Cassian B 47”74), e dell’olandese Bart Bles su Wolisco DDH (48”94).

A Vilamoura, in Portogallo, si è infine concluso l’Atlantic Tour 2015, con lo svolgimento del Grand Prix finale del CSI quattro stelle. La vittoria è andata al francese Cédric Angot su Rubis of Preuilly (50″03), che ha preceduto il connazionale Philippe Rozier su Unpulsion de la Hart (53″21). Completa il podio l’amazzone svizzera Nadja Peter-Steiner su Capuera II, che ha chiuso in 59″09 con una penalità sul tempo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top