Ciclismo: Elisa Longo Borghini, obiettivo Freccia Vallone

longhoborghini.jpg

Tra pochi giorni, il muro di Huy attenderà impietoso le migliori interpreti del ciclismo femminile, prima di lasciare spazio ai ragazzi. Quel muro è duro, tosto, spigoloso: quel muro premia solo le grandi campionesse.

E tra le grandi campionesse del ciclismo attuale c’è senza dubbio Elisa Longo Borghini. L’ha già sfiorata un paio di volte, l’amata Freccia Vallone: terza l’anno scorso, seconda nel 2013, quando il successo al Trofeo Binda-Comune di Cittiglio la proiettò definitivamente tra le “top” del movimento globale. La giovane piemontese giungerà in Vallonia forte della fiducia che solo una vittoria, anzi un’impresa, sa dare: già, quanto fatto al Giro delle Fiandre è ancora nella memoria di tutti gli appassionati e ha addirittura avuto il merito, seppur solamente per poche ore, di far sollevare quel generalizzato e incomprensibile velo mediatico che aleggia quotidianamente sull’altra metà del ciclismo, in Italia e non solo. Velo che si tramuta anche in un trattamento economico ben distante da quello dell’altra metà del cielo: come ha dichiarato oggi alla Gazzetta, l’atleta piemontese ha incassato appena 1218€ per la vittoria in una prova così prestigiosa.

Elisa ha fatto sua una delle classiche più belle e adesso ne ha un’altra nel mirino. Perché sì, non sarà mai un’atleta da quindici successi a stagione: non è veloce, Elisa, e lo sa perfettamente. Ma anche per questo, proprio per questo, i suoi capolavori (e iniziano a diventare tanti, se ci aggiungiamo anche una medaglia iridata) sono più belli. Per vincere deve arrivare da sola: la stoccata in solitaria è il suo inseparabile marchio di fabbrica. Fu così a Cittiglio, è stato così al Fiandre. E siamo certi che ci proverà con tutte le energie anche alla Freccia Vallone: prima di prendersi un piccolo periodo di pausa, come ha raccontato nei giorni scorsi a ciclismo.it, per puntare tutto sul Giro Rosa che anche quest’anno farà tappa dalle sue parti.

foto: profilo Twitter Ronde Van Vlaanderen

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top