Canottaggio, Memorial d’Aloja 2015: un’Italia febbricitante convince a Piediluco, bene Lituania e Sudafrica

10256986_10201322622018831_1991803470743756444_n.jpg

Nona edizione del Memorial Paolo d’Aloja con l’influenza per la nazionale azzurra. Prima delle finali odierne infatti la Direzione Tecnica è stata costretta a effettuare alcuni cambi negli equipaggi titolari: nel quattro senza senior al posto di Giuseppe Vicino è salito in barca Domenico Montrone. L’imbarcazione con Vincenzo Abbagnale capovoga, Giovanni Abagnale e Matteo Lodo si è comunque imposta nella finale A precedendo il quartetto spagnolo.

Non pregiudica la vittoria nemmeno il cambio tra il febbricitante Mario Paonessa e Luca Agamennoni. Il quattro di coppia senior di Simone Venier, Luca Rambaldi e Paolo Perino ha preceduto Lituania e Italia 2 composta da Tiziano Evangelisti, Stefano Morganti, Federico Garibaldi e Jacopo Mancini. Modifiche anche nell’otto senior dove al posto di Domenico Montrone (sostituto del quattro senza) è salito Simone Ferrarese. 

Tutti i risultati: 

Singolo: Francesco Cardaioli è quarto nella gara dominata dal cubano Rodriguez Angel Fourmil. Sesta piazza invece per Sara Magnaghi nella prova vinta dalla svizzera Jeannine Gmelin. 

Due senza maschile: medaglia d’argento per Marco Di Costanzo e Matteo Castaldo battuti per 41 centesimi dai sudafricani Hunt-Keeling.

Doppio femminile: finale a tre vinta dalle lituane Vistartaite e Valciukaite che precedono le azzurre Laura Schiavone e Sara Bertolasi. 

Doppio maschile: finale senza storia con i lituani Mascinskas-Ritter dominanti. Gli alfieri azzurri Francesco Fossi e Romano Battisti sono secondi a oltre otto secondi di distacco dai baltici.

Doppio pl femminile: argento per Giulia Pollini e Valentina Rodini nella gara vinta dalle sudafricane Mccann-Grobler.

Doppio pl maschile: Andrea Micheletti e Pietro Ruta beffati per 35 centesimi dai sudafricani Thompson-Smith.

Quattro senza pl: sfida tutta italiana con Oppo-Di Girolamo-Gravina-Tuccinardi d’oro davanti a Sfiligoi-Barbaro-Gerosa-Di Seyssel.

Due senza donne: Italia 2 di Ilaria Broggini e Veronica Calabrese si prende il bronzo precedendo Italia 1 di Alessandra Patelli e Gaia Palma. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top