Calcio – Serie A, 33esima giornata: è l’ora della festa bianconera?

142675-400-629-1-100-83_serie-a-tim-logo4.jpg

Dopo la sconfitta nel derby, la Juventus ha l’occasione di festeggiare il quarto scudetto consecutivo domani sera in casa con la Fiorentina. Potrebbe infatti bastare anche un solo punto ai bianconeri per alzare il tricolore numero 31: tutto dipenderà dal risultato della Lazio, impegnata in casa contro un Parma che – seppur ultimo – continua a vendere cara la pelle e regalare grandi soddisfazioni ai propri tifosi.

Festa o meno, comunque, i giochi per la Vecchia Signora sono ormai fatti. Se non dovesse essere trionfo casalingo nel turno infrasettimanale, lo sarà con tutta probabilità sabato 2 maggio a Genova contro la Sampdoria, a pochi giorni dall’andata della semifinale di Champions League contro il Real Madrid. Per questo le attenzioni del 33esimo turno non saranno rivolte solo ed esclusivamente tra Torino e Roma: visti i recenti risultati è tutta da vivere anche la corsa all’Europa League.

In apertura di giornata, questa sera alle 20.45, Udinese-Inter. Dopo aver fermato il Milan, Andrea Stramaccioni proverà a ripetersi contro la sua ex squadra. Dall’altra parte però Roberto Mancini potrebbe ottenere dal 2-1 allo scadere contro la Roma le motivazioni giuste per tentare una rincorsa che pare difficile, ma non impossibile. Sampdoria e Fiorentina hanno rallentato il loro passo e i nerazzurri sperano nel sorpasso insieme a Genoa e Torino. Genoa che farà visita domani al Milan, in ritiro dopo il crollo del Friuli, mentre i granata ancora ebbri di gioia per il derby vinto dopo vent’anni voleranno a Palermo. Impegno casalingo per i doriani, contro Luca Toni e il suo Verona. I punti si fanno decisivi.

Mercoledì sera in programma anche le già citate Juventus-Fiorentina e Lazio-Parma, Sassuolo-Roma e le sfide salvezza Cesena-Atalanta e Chievo-Cagliari. La situazione è in via di definizione: con un successo i bergamaschi otterrebbero la quasi aritmetica certezza della permanenza in A. Attenzione però che un colpo di coda del Cesena e una contemporanea vittoria dei sardi in Veneto potrebbero clamorosamente riaprire tutti i discorsi. Dopo l’addio di Zeman, Conti e compagni hanno vinto a Firenze e sembrano poter avere ancora fame di punti. Chiuderà il turno giovedì sera alle 20.45 Empoli-Napoli, con la compagine di Rafa Benitez in disperata rimonta Champions anche grazie agli ultimi passi falsi di Lazio e Roma.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Tag

Lascia un commento

Top