Basket, Nba: Belinelli ancora a caccia dell’anello, Gallinari è davvero tornato

basket-marco-belinelli-spurs.jpg

Sono scesi in campo tutti e quattro, questa notte, gli italiani impegnati nel Campionato NBA. Marco Belinelli e Danilo Gallinari si sono sfidati in un derby vinto dal “Gallo ” in termini di punti segnati, ma dai San Antonio Spurs nel punteggio finale, Andrea Bargnani è invece rimasto in campo solo diciotto minuti, concludendo con appena due punti una partita assolutamente inutile per lui e per la sua franchigia, la peggiore in termini di record della Lega. Gigi Datome è uscito sconfitto sul proprio campo, il Garden di Boston, nella sfida contro i Milwaukee Bucks, lasciando quell’ottavo posto che garantirebbe ai Celtics i play off. A poco meno di due settimane dal termine della regular season analizziamo la stagione dei fantastici quattro con un occhio anche al futuro.

Campione NBA in carica, Marco Belinelli sta disputando un’altra stagione positiva. I suoi Spurs, da pochi giorni sicuri della presenza nella post-season, arriveranno ai play off con un ottimo stato di forma, pronti ancora una volta a sorprendere le altre formazioni attraverso un’organizzazione comandata da Tony Parker, Tim Duncan e Manu Ginobili. Il talento di San Giovanni in Persiceto, apprezzato da coach Greg Popovich per la sua abilità a specializzarsi in certi fondamentali, dovrà farsi trovare pronto quando chiamato in causa, sapendo che la cavalcata del 2014 sarà difficilmente ripetibile.

L’unico altro italiano con possibilità di continuare la stagione anche al termine delle ottantadue partite da calendario, è Gigi Datome. Passato dai Detroit Pistons ai Boston Celtics, il ventisettenne di Montebelluna si è ritrovato in una franchigia che ha ancora buone possibilità di agguantare l’ottavo posto. Anche a livello personale Datome sta trovando più spazio rispetto ai mesi precedenti, e in un paio di situazioni è risultato decisivo per la vittoria finale della sua squadra. Importantissimo sarà per lui concludere nel migliore dei modi il mese di aprile, andando a caccia del contratto che gli permetta di continuare la sua avventura americana. 

Un’ altra notizia positiva di questa stagione è stato il ritorno in campo di Danilo Gallinari. L’ex Milano, dopo due anni piuttosto travagliati a causa di un infortunio al ginocchio molto serio, si è gradualmente inserito nei nuovi Denver Nuggets, impossibilitati senza di lui a disputare una stagione di vertice. Non sarà affatto semplice ritrovare quell’amalgama di squadra che con coach George Karl aveva permesso a Lawson e compagni di essere veri protagonisti dell’NBA, ma possiamo intanto accontentarci delle prestazioni che il nativo di Sant’Angelo Lodigiano ha ricominciato a proporre.

Chiudiamo con Andrea Bargnani. Finale di 2014 e inizio 2015 da incubo per il “Mago”. Una serie di infortuni muscolari lo hanno tenuto lontano dal campo quasi tutta la stagione, nell’anno in cui i Knicks sarebbero dovuti tornare nell’élite della Lega. Criticatissimo da tifosi e addetti ai lavori non si conosce ancora quello che potrebbe essere il suo futuro. Resta il fatto che se a posto fisicamente Bargnani resta un giocatore importante e in grado di spostare equilibri, cosa però non accaduta negli ultimi due anni. 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Fb Marco Belinelli

enrico.giorgi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top