Amstel Gold Race 2015: le dichiarazioni della vigilia. Gasparotto: “Sono molto motivato”

527550_447128478674992_1075121410_n.jpg

Scattano le Classiche delle Ardenne da domani, con l’attesa Amstel Gold Race che come al solito avrà come giudice il durissimo Cauberg. Tutti contro Philippe Gilbert, già tre volte vincitore in Olanda. Andiamo a vedere le dichiarazioni alla vigilia.

Simon Gerrans (fonte Spaziociclismo): “Non sono al 100%, quando invece serve una condizione al massimo in queste corse, nelle quali i migliori al mondo si presentano al massimo. Spero dunque di potervi continuare la mia progressione verso il mio massimo livello. Da qui alla Liegi – Bastogne – Liegi mi piacerebbe essere in grado di essere nelle prime posizioni, per contribuire al lavoro di squada. Non so ancora come affronteremo tatticamente la Liegi, forse senza un leader designato, ma all’Amstel correremo per Michael Matthews, mentre per quanto riguarda la Freccia Vallone, Michael Albasini ha mostrato in passato che questa corsa è adatta a lui e Simon Yates è uscito in grande forma dal Giro dei Paesi Baschi”.

Tony Gallopin (fonte Spaziociclismo): “È una corsa piena di trappole e bisogna prima di tutto superarle tutte. Seguirò i migliori fino ai piedi dell’ultima ascesa del Cauberg, ma ora che l’arrivo è un chilometro e mezzo dopo la vetta ci sono altre possibilità, come un ricongiungimento e una volata a ranghi molto ristretti. Starò attento a corridori come Philippe Gilbert, ovviamente, Joaquim Rodriguez e Alejandro Valverde per cercare poi di sfruttare il mio spunto veloce”.

Michael Kwiatkowski (fonte Spaziociclismo): “Il grande obiettivo sono le Ardenne. Sarebbe stato geniale riuscire ad ottenere un risultato al Giro dei Paesi Baschi, ma devo ricordare che uno deve arrivare fresco e con le forze per il finale di queste classiche, essendoci molti che hanno preparato bene quelle corse come Valverde, Henao, Gilbert o Rodriguez”.

Enrico Gasparotto (fonte Cyclismactu): “Sono estremamente motivato per queste gare, perché sono davvero un ciclista adatto ad Amstel Gold Race, Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi. Mi sono allenato, soprattutto da solo per più di 35 giorni a distanza dalla mia famiglia e da mia moglie. Non è stato sempre facile. La Ruta del Sol, il Giro di Catalogna e il circuito di Sarthe sono state di preparazione per la prossima settimana “.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: FB Astana

Lascia un commento

Top