Freccia Vallone femminile: Longo Borghini ci prova contro Ferrand-Prèvot

ferrand-foto-UCI.jpg

Purtroppo non sono ancora troppe le corse come la Freccia Vallone, che contestualmente alla gara maschile propongono anche quella femminile: domani, infatti, il muro di Huy ospiterà come da tradizione le ragazze poco prima dell’arrivo dei ragazzi.

Si tratta della terza prova di Coppa del Mondo lunga 121 km: nove le côte da affrontare complessivamente, con l’accoppiata conclusiva Cherave-Huy identica alla prova maschile (peraltro, il muro finale fungerà inoltre da sede di partenza e verrà già assaggiato al km 57). Solo atlete di comprovata resistenza possono trionfare in Vallonia: lo testimoniano ad esempio i tre successi di Fabiana Luperini (1998, 2001, 2002), quelli di Nicole Cooke, Marianne Vos (ben cinque volte), Evelyn Stevens e, in ultimo, una Pauline Ferrand-Prèvot ancora a caccia della prima vittoria stagionale.

La Vos, pur rientrata di recente in gruppo, non dovrebbe essere alla partenza domani, così la Rabo-Liv potrà appunto puntare sull’iridata Ferrand-Prèvot. Un’atleta che si disimpegna indubbiamente bene su questi percorsi è Lizzi Armitstead, alla guida della corazzata Boels-Dolmans di cui vanno parte anche Stevens ed Ellen Van Dijk; Annemiek Van Vleuten (Bigla), Alena Amialiusik (Velocio-Sram) ed Emma Johansson (Orica-Ais) sono ovviamente altri nomi da tenere in grande considerazione.

Come lo è senza dubbio quello di Elisa Longo Borghini, non solo per la sua recente e straordinaria vittoria al Fiandre, bensì anche per il notevole feeling con la Freccia. Più difficile, invece, immaginare la sua compagna in Wiggle-Honda Giorgia Bronzini competitiva su queste strade, così altre frecce azzurre potrebbero essere rappresentate da Valentina Scandolara (Orica-Ais), Susanna Zorzi (Lotto-Soudal), Francesca Cauz (Alè-Cipollini-Galassia), Tatiana Guderzo (Hitec Product) e una Rossella Ratto (Inpa-Sottoli-Giusfredi) dalla quale si attende il primo segnale di vita in una primavera sin qui anonima.

foto: Uci

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top